Risultati elezioni CDCS Ingegneria

maggio 23, 2007

INGEGNERIA CHIMICA (seggi da assegnare 3)

  • UNIONE DEGLI UNIVERSITARI – SEGGI ASSEGNATI N.2
    • Saraullo Matteo N.preferenze 25
    • Stante Matteo N.preferenze 40
  • MODUS – SEGGI ASSEGNATI N.1
    • Troiani Luca N.preferenze 23

 

INGEGNERIA CIVILE (seggi da assegnare 4)

  • UNIONE DEGLI UNIVERSITARI – SEGGI ASSEGNATI N.3
    • Santomieri Elena N.preferenze 44
    • Froio Cristian N.preferenze 15
    • Di Carlo Gianluca N.preferenze 12
  • AZIONE UNIVERSITARIA – SEGGI ASSEGNATI N.1
    • Pignatelli Daniele N.preferenze 33

 

INGEGNERIA ELETTRONICA (seggi da assegnare 3)

  • UNIONE DEGLI UNIVERSITARI – SEGGI ASSEGNATI N.2
    • Iorio Giuseppe N.preferenze 17
    • Del Monaco Domenico N.preferenze 8
  • AZIONE UNIVERSITARIA – SEGGI ASSEGNATI N.1
    • Gabrielli Marco N.preferenze 44

 

INGEGNERIA GESTIONALE (seggi da assegnare 4)

  • UNIONE DEGLI UNIVERSITARI – SEGGI ASSEGNATI N.2
    • Zunica Elvezio N.preferenze 62
    • Marinucci Alessandro N.preferenze 38
  • LISTA APERTA PER IL DIRITTO ALLO STUDIO – SEGGI ASSEGNATI N.1
    • Di Cimbrini Marco N.preferenze 30
  • MODUS – SEGGI ASSEGNATI N.1
    • Carloni David N.preferenze 51

 

INGEGNERIA INFORMATICA E AUTOMATICA (seggi da assegnare 4)

  • UNIONE DEGLI UNIVERSITARI – SEGGI ASSEGNATI N.2
    • Spada Giuseppe N.preferenze 26
    • Cupillari Marco N.preferenze 22
  • LISTA APERTA PER IL DIRITTO ALLO STUDIO – SEGGI ASSEGNATI N.1
    • Scarciolla Luca N.preferenze 38
  • AZIONE UNIVERSITARIA – SEGGI ASSEGNATI N.1
    • Gentile Matteo N.preferenze 13

 

INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI (seggi da assegnare 3)

  • UNIONE DEGLI UNIVERSITARI – SEGGI ASSEGNATI N.1
    • Cinque Elena N.preferenze 8
  • LISTA APERTA PER IL DIRITTO ALLO STUDIO – SEGGI ASSEGNATI N.1
    • Luciani Davide N.preferenze 15
  • MODUS – SEGGI ASSEGNATI N.1
    • Pinnella Antonello N.preferenze 16

 

INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA (seggi da assegnare 4)

  • UNIONE DEGLI UNIVERSITARI – SEGGI ASSEGNATI N.2
    • La Rocca Giovanni Luigi N.preferenze 102
    • Rossi Roberto N.preferenze 31
  • MODUS – SEGGI ASSEGNATI N.1
    • Pitotti Emiliano N.preferenze 41
  • AZIONE UNIVERSITARIA – SEGGI ASSEGNATI N.1
    • Smargiassi Tommaso N.preferenze 37

 

INGEGNERIA ELETTRICA (seggi da assegnare 3)

  • LISTA APERTA PER IL DIRITTO ALLO STUDIO – SEGGI ASSEGNATI N.1
    • Pomioli Marco N.preferenze 9
  • MODUS – SEGGI ASSEGNATI N.1
    • Ragonese Antonio N.preferenze 15
  • AZIONE UNIVERSITARIA – SEGGI ASSEGNATI N.1
    • Del Conte Enzo N.preferenze 15

 

INGEGNERIA MECCANICA (seggi da assegnare 4)

  • UNIONE DEGLI UNIVERSITARI – SEGGI ASSEGNATI N.2
    • Di Lorenzo Maria Laura N.preferenze 33
    • Strinati Marco Aurelio N.preferenze 15
  • MODUS – SEGGI ASSEGNATI N.2
    • Centofanti Luca N.preferenze 98
    • De Geronimo Emiliano N.preferenze 15

 

ING. PER L’AMBIENTE ED IL TERRITORIO (seggi da assegnare 3)

  • UNIONE DEGLI UNIVERSITARI – SEGGI ASSEGNATI N.2
    • Petracca Davide N.preferenze 30
    • Giardini Gino N.preferenze 39
  • LISTA APERTA PER IL DIRITTO ALLO STUDIO – SEGGI ASSEGNATI N.1
    • De Ingeniis Miriam N.preferenze 25

 

Annunci

Risultati elezioni

maggio 22, 2007

Sono disponibili sul sito di ateneo i risultati delle elezioni studentesche.

www.univaq.it/studenti/stu-denti/studenti/indi-elezioni_studenti.html

Presto inseriremo i risultati dei CDCS di Ingegneria dove abbiamo piazzato tutti i candidati.

Cogliamo l’occasione per ringraziare tutti gli elettori che ci hanno dato fiducia.


Liste elettorali

aprile 29, 2007

Sono uscite ufficialmente le liste elettorali per le elezioni del 16 e 17 maggio.

Per quanto riguarda Modus tutti i candidati presentati sono stati accettati.

L’elenco completo di tutte le candidature è disponibile sul sito di ateneo a questo indirizzo; la lista dei candidati di Modus è stata inserita nella sezione SPECIALE ELEZIONI 2007.

Ha così inizio ufficialmente la campagna elettorale.


Sul nuovo sistema elettorale

aprile 6, 2007

Interessante capire perchè tutte le altre liste universitarie si siano indignate per la nuova legge elettorale presentata dai rappresentanti dell’Udu.

In aiuto può venire una riga presa da Wikipedia, sito che non può essere etichettato come di parte:

“Rispetto ad altri metodi di ripartizione proporzionale, il metodo D’Hont favorisce i grandi partiti, in particolare il più votato, a discapito dei piccoli, riducendo la frammentazione politica.”

Questo, riportato alla situazione universitaria è di facile comprensione.

Un rappresentante che prende, ad esempio, 500 voti di preferenza può rimanere fuori dall’assegnazione dei seggi a dispetto di un secondo rappresentante (candidato con una lista con maggiori voti) con 1 solo voto di preferenza.

La ciliegina sulla torta però, è che se uno studente eletto si dimette, non gli subentra il secondo con più preferenze (come logico), ma il primo dei non eletti della sua lista.

A nostro avviso dunque, questa legge elettorale è stata concepita solamente per avvantaggiare le liste maggiori (leggi Udu) e discriminare magari il singolo studente che ha voglia di impegnarsi nella rappresentanza pur volendo rimanere estraneo a organizzazioni (politicizzate) universitarie.


Il sistema elettorale

aprile 6, 2007

Le elezioni dei rappresentanti degli studenti del 16 e 17 maggio avverranno con sistema proporzionale e la ripartizione dei posti tra le diverse liste sarà effettuata con il METODO D’HONDT.

Il Metodo D’Hondt, inventato e descritto per la prima volta dallo studioso belga Victor D’Hondt nel 1878, è un metodo matematico per l’attribuzione dei seggi nei sistemi elettorali che utilizzano il metodo proporzionale.

L’attribuzione delle rappresentanze avviene con il seguente criterio:

  1. per ogni lista è determinata la cifra elettorale costituita dal totale dei voti validi;
  2. per ogni lista è determinata altresì la cifra individuale costituita dal totale dei voti validi di preferenza attribuiti a ciascun candidato della lista;
  3. la cifra elettorale di ogni lista è divisa successivamente per un numero crescente (1,2,3,4…) sino alla concorrenza del numero dei rappresentanti da eleggere;
  4. tutti i quozienti si graduano in ordine decrescente, scegliendo poi tra essi quelli più alti, in numero uguale a quello dei rappresentanti da eleggere; a parità assoluta di quozienti è scelto quello cui corrisponde la maggiore cifra elettorale; in caso di ulteriore parità il seggio viene attribuito alla lista con il maggior numero di preferenze espresse.

SIMULAZIONE

Alle elezioni del Parlamento di Utopia, composto da dieci seggi, si presentano cinque partiti. I risultati elettorali sono i seguenti:

  • Voti validi: 87.800 schede
  • Partito Alpha: 30.000 voti, pari al 34,2%
  • Partito Beta: 26.000 voti, pari al 29,6%
  • Partito Gamma: 17.000 voti, pari al 19,4%
  • Partito Delta: 9.500 voti, pari al 10,8%
  • Partito Epsilon: 5.300 voti, pari al 6%

L’applicazione del metodo D’Hont prevede la creazione di una tabella in cui si dividano i voti progressivamente per un numero sempre crescente di un’unità, arrivando alla divisione fino al numero di seggi disponibili (nell’esempio, i divisori a rigore dovrebbero essere 10):

tabella4.jpg

Vengono dunque evidenziati, come accade nella tabella qui sopra, i dieci numeri più alti presenti nella tabella stessa, essendo dieci i deputati da eleggere. Ad ogni casella evidenziata, corrisponde un candidato eletto. Il Parlamento di Utopia sarà dunque composto da:

  • quattro deputati del partito Alpha
  • tre deputati del partito Beta
  • due deputati del partito Gamma
  • un deputato del partito Delta
  • nessun deputato del partito Epsilon

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: